• 6 July 2022

Una indagine sulla popolazione condotta in Spagna ha dimostrato che la tanto agognata immunità di gregge necessaria per rallentare la trasmissione interumana del coronavirus è purtroppo ancora lontana da venire. Attualmente la sieroprevalenza per Covid in Spagna e al 5%, secondo quanto si legge nello studio, condotto dal Centro nazionale di epidemiologia di Madrid e pubblicato su The Lancet.

Le analisi sierologiche condotte su un campione di oltre 60mila partecipanti hanno dimostrato la forte presenza di casi asintomatici e un numero esiguo, relativamente poco significativo, di test diagnostici effettuati in rapporto alla platea di potenziali contagiati. Le conclusioni sono che la maggior parte della popolazione sembra non essere entrata in contatto con il virus SARS-COV-2 anche nelle zone dove i contagi sono molto frequenti.

Secondo gli autori della ricerca, il fatto che solo il una parte dei partecipanti sintomatici presentasse anticorpi specifici suggerisce che una proporzione considerevole di casi sospetti potrebbe avere sintomi non causati da questo coronavirus. Questo dato suggerisce che gli sforzi per identificare e isolare nuovi casi e i loro contatti sono ancora indispensabili per il futuro controllo dell’epidemia. Si conferma che l’immunità di gregge nel caso del Coronavirus è tuttora un miraggio e che gli anticorpi nella popolazione sono ancora riscontrabili in un numero esiguo di casi.

Restano quindi valide le misure di distanziamento, al fine di arginare la pandemia, e il tampone come test chiave per isolare focolai. Sul piano delle politiche di igiene pubblica, il modello di lockdown intrapreso prima dall’Italia, poi anche dalla Spagna, risulta il modello di gran lunga più efficace adottato dalla stragrande maggioranza dei Paesi europei dove l’epidemia è approdata in tempi diversi. Ma ci sono anche esempi di nazioni dove il distanziamento è stato, almeno inizialmente, meno rigoroso, nella speranza di evocare nella popolazione l’immunità di gregge. Parliamo di realtà come la Svezia, l’Argentina, alcuni stati Usa. Laddove si è cercata l’immunità di gregge lasciando briglia sciolta nella società, secondo il ministero della Salute, si è pagato un prezzo molto più alto.

https://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(20)31483-5/fulltext

https://twitter.com/erictopol/status/1280121457914163205

Logo Mondosanita

Mondosanità è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torino Iscrizione N. 5158/2020 del 23/05/2020 RG n. 8682/2020. Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di Mondosanità sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License". Numero registro stampa 11/2020 del 23/05/2020 Direttore responsabile: Giulia Gioda