• 5 July 2022

Il 1 giugno l’Inghilterra da l’avvio alla riapertura della scuole. Il Guardian ha però pubblicato un sondaggio secondo il quale la metà degli studenti non tornerà a scuola per paura del virus.

Anche molti Presidi si sono dichiarati non pronti a riaprire gli istituti scolastici. Il National Foundation for Educational Research ha intervistato per un sondaggio i Presidi delle scuole elementari inglesi. I presidi ritengono che il 47% delle famiglie non porterà i figli a scuola e li terrà a casa, una percentuale che sale al 50% per coloro che hanno anche la mensa gratuita a scuola. Stiamo parlando di un milione di bambini.

Molti scienziati e virologi inglesi sono seriamente preoccupati della decisione del Governo inglese di riaprire le scuole. Gli scienziati ritengono infatti che la riapertura delle scuole avvenga troppo presto.

Per rassicurare i genitori e il personale scolastico, il ministro dell’Istruzione britannico Gavin Williamson, ha garantito che i cinque test per l’alleggerimento del lockdown sono stati superati. Evidentemente però queste rassicurazioni non hanno sortito molto effetto.

Nel Regno Unito le scuole sono chiuse a causa del Covid-19 dal 20 marzo. L’apertura delle scuole avverrà gradualmente e non coinvolgerà tutti gli alunni insieme. La Scozia si è discostata dalla decisione del Regno Unito e riaprirà le scuole non prima dell’11 agosto. In Irlanda del Nord non si parla di riapertura delle scuole prima di settembre, mentre il Galles non ha ancora ufficializzato una data.

La ripresa scolastica per il momento riguarda solo i primi due anni e il sesto anno delle primarie. Molto rigide le misure di sicurezza attuate dagli istituti scolastici. Ogni classe è stata divisa a metà, con massimo 15 alunni per insegnante, distanziamento sociale di 2 metri (per quanto possibile), ingressi e turni scaglionati per minimizzare gli assembramenti. Tutte forme che sono state attivate per evitare il contagio, ma solo nei prossimi giorni si vedrà se sono risultate efficaci.

Logo Mondosanita

Mondosanità è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torino Iscrizione N. 5158/2020 del 23/05/2020 RG n. 8682/2020. Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di Mondosanità sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License". Numero registro stampa 11/2020 del 23/05/2020 Direttore responsabile: Giulia Gioda